Il Tirreno

Elba, paradiso da esplorare
L’evento

Da 16 paesi del mondo all’Elba per il turismo sportivo e termale

Da 16 paesi del mondo all’Elba per il turismo sportivo e termale

Parte oggi la Bts 2022, la più importante borsa del settore

06 ottobre 2022
3 MINUTI DI LETTURA





PORTOFERRAIO. La nuova frontiera si chiama turismo outdor. Un modo di viaggiare che si declina attraverso attività esperienziali, come la riscoperta di borghi, o sportive, come il trekking e il cicloturismo. È uno degli effetti del Covid, che imponendo distanziamenti e favorendo l’area aperta, ha dato ancora più vigore al segmento turistico dei viaggi come fonte di benessere, caratterizzato da tempi di viaggio più lenti e ritmi naturali rilassanti, per praticare attività utili al proprio benessere psicofisico. Un tipo di turismo in cui l’Elba e la Toscana si inseriscono con diverse carte da giocare. Opportunità che saranno al centro della Borsa internazionale del turismo sportivo e benessere termale (Bts), il più importante evento del settore in programma da oggi a domenica proprio nell’isola d’Elba. Un evento che ha portato nell’isola ben 76 operatori da 16 nazioni .

Quella che comincia questa sera – con il convegno “La pratica sportiva come attività culturale e ambientale” alle 17 al De Lauger – è la 27ª edizione di una manifestazione che ha le sue origini ha Montecatini, cittadina termale tra le più rinomate nel mondo. Già nel 2019 la Bts è stata organizzata nell’isola. Oggi, dopo la pausa causata dal Covid, la borsa riparte proprio da Portoferraio. L’Associazione albergatori isola d’Elba si è infatti fatta promotrice di questo appuntamento del mondo del turismo insieme alla Regione Toscana, a Toscana promozione turistica, alla Camera di commercio Maremma e Tirreno, al Coni Italia e al Coni Toscana, a Federalberghi e Federalberghi Toscana, ai comuni dell’isola e all’ente Parco.

L’isola d’Elba rappresenta la destinazione perfetta per la vacanza attiva, con la possibilità di praticare attività di mare, di terra e anche di montagna. Un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale: dal diving alla vela, dalla canoa a tutti gli sport nautici, dalla mountain bike alla bike, al trekking. Il tutto in un ambiente naturale e culturale autentico e in grado di rispondere al bisogno esperienziale del turista moderno. Non a caso l’Associazione albergatori elbani sta puntando da anni sul turismo sportivo in collaborazione con il Coni Italia e Toscana, al fine di creare un’offerta organizzata per accogliere squadre a appassionati, garantire loro non solo l’ospitalità ma anche spazi adeguati e sostegni per l’organizzazione degli eventi, creando una “sport community elbana” con Enti locali, Associazioni Sportive, Comitati organizzatori.

Insomma l’Elba è un laboratorio, per altro funzionale in tutte le stagioni dell’anno. E per scoprirlo, o riscoprirlo, alla Bts elbana saranno presenti tanto operatori turistici italiani, quanto da Austria, Belgio, Canada, Francia, Germania, Nuova Zelanda, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera e Stati Uniti.

Si comincia oggi, come scritto, con il convegno al De Laugier. Domani, poi, la giornata clou con gli incontri professionali, convegni e seminari all’Hotel Hermitage-La Biodola. Quindi sabato e domenica sono previsti vari Educational tour alla scoperta dell’Isola d’Elba e della Toscana, riservati agli operatori buyers e alla stampa specializzata. Per sottolineare al mondo la bellezza dell’isola e della nostra regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative