Il Tirreno

Ristorazione

Cecina, il maestro pizzaiolo fa tripletta: apre ancora e cerca venti addetti

di Claudia Guarino
Gabriele Dani e, a destra, i lavori in corso per il locale ai Polveroni
Gabriele Dani e, a destra, i lavori in corso per il locale ai Polveroni

Il titolare della Bottega tirerà su le saracinesche ai Polveroni e in piazza Carducci. Inaugurazione alla fine di aprile: «Sono molto contento, ecco il mio progetto». Come candidarsi

21 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CECINA. In principio fu accanto al circolo del tennis. Perché è mettendo ben salde radici in via Aldo Moro che l’imprenditore Gabriele Dani comincia a sviluppare la sua idea culinario-imprenditoriale. E adesso piazza la tripletta. Perché, dopo l’ormai datata inaugurazione della sua Bottega Dani in via Vecchia Livornese, tra un paio di mesi il maestro pizzaiolo aprirà due nuove attività: la trattoria pizzeria ex Fazenda, ai Polveroni, e un locale dall’insegna ancora top secret in piazza Carducci, a Cecina. «Sono progetti a cui penso da tempo – racconta Dani – e in cui credo molto». Cercansi dunque addetti. Sia per la sala che per la cucina. Una ventina, in tutto.

Dal prato a Vada

Perché tanti ne serviranno una volta tirate su le saracinesche dei nuovi locali. Il primo sorgerà nella zona di Vada. Ed esattamente in via Polveroni 3, sulle ceneri del ristorante La Fazenda, chiuso da un paio d’anni. «Un annetto fa ho acquisito l’attività e ho preso in affitto il fondo», racconta Dani che, dunque, aveva in cantiere già da qualche tempo questo progetto di espansione. E quella ai Polveroni «sarà una trattoria tipica e una pizzeria». Aleggia invece il mistero sulla forma che avrà il locale in piazza Carducci. «Per Cecina abbiamo pensato a un nuovo format. Venderemo i nostri prodotti completando così l’idea della Bottega Dani». Non si sbilancia ulteriormente, l’imprenditore e maestro pizzaiolo. Preferisce aspettare ancora un po’ per rivelare ulteriori dettagli in grado di tratteggiare con esattezza il disegno complessivo del suo progetto. Ma una data per l’inaugurazione c’è: «L’idea è quella di aprire entrambi i locali nell’ultima settimana di aprile».

Un paio di mesi, dunque, per veder tornare in attività col marchio Dani l’ex Fazenda ai Polveroni e per scoprire la declinazione vista prato by Dani. Una cosa è certa: servirà nuovo personale. La ricerca di addetti per la sala e la cucina è già stata aperta ed è ancora in corso. C’è necessità, nello specifico, di cuochi, aiuto cuochi, pizzaioli e camerieri. Da impiegare con contratti stagionali all’ex Fazenda e con contratti annuali nel locale di piazza Carducci.

E con l’avvio della stagione servirà anche qualcuno per la Bottega Dani. Chi vuole dunque candidarsi per lavorare in sala o in Cucina, ai Polveroni o a Cecina, può farlo inviando il proprio curriculum all’indirizzo di posta elettronica Bottegadani.cecina@gmail.com.

«Molto soddisfatti»

«Sono molto contento di questo percorso – racconta Dani –. Ho molti progetti per il futuro ma per adesso mi sto concentrando su queste nuove aperture». E, chiaramente, anche su Bottega Dani, che impiega complessivamente una decina di persone. E la dark kitchen? Che fine ha fatto? Era, lo ricordiamo, un locale cucina pensato solo per l’asporto. «Quella era un luogo che funzionava prevalentemente con il Covid. Poi (a pandemia conclusa, ndr) non aveva più senso di esistere perché l’asporto veniva assorbito dal locale dunque ho lasciato perdere». E si è concentrato sui piani futuri e sui corsi perché, lo ricordiamo, Gabriele Dani è anche tecnico istruttore di pizza, formatore, consulente e lievitista. Oltre che conosciuto per le sue innovazioni nelle preparazioni degli impasti e negli abbinamenti con cocktails dedicati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Vespa World Days
L’ospite

Vespa World Days, Marco Lambri ospite nella redazione del Tirreno: «Ecco come mi immagino la Vespa del 2050» – Video