Il Tirreno

Toscana

Valore del vicinato

Dal marrone ai tortelli di patate, così il Mugello attrae i turisti

Dal marrone ai tortelli di patate, così il Mugello attrae i turisti<br type="_moz" />

I prodotti tipici locali valorizzati dall’iniziativa di Confesercenti Firenze

26 settembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





FIRENZE. Si rinnova l’iniziativa di Confesercenti Firenze “Mugello tradizione e qualità in cucina”, per dare visibilità alle attività del territorio. L’obiettivo è dare continuità a un progetto avviato nel 2020 per valorizzare quelli che sono importanti punti di forza del Mugello, i prodotti locali di eccellenza, e una ristorazione che questi prodotti sempre più valorizza e propone. E quest’anno vi è la volontà di coniugare sempre più l’elemento attrattivo dell’enogastronomia, con l’offerta turistica territoriale dell’ambito turistico locale, tramite le imprese che hanno aderito al manifesto di intenti di Vetrina Toscana.

“Mugello tradizione e qualità in cucina” è un progetto realizzato con il sostegno di Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana e il contributo di Camera di Commercio di Firenze. Grazie al lavoro svolto nelle passate edizioni, le imprese coinvolte nell’edizione 2023 del progetto, la cui conclusione è prevista nel dicembre prossimo, saranno 41, di cui 31 ristoranti e 10 botteghe alimentari. Ma il progetto potrà contare anche sui 20 produttori agricoli aderenti a Vetrina Toscana presenti sul territorio. E si estende su un’area vasta, quella dell’Ambito turistico del Mugello che comprende i comuni di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vicchio.

Ristoranti e botteghe che si riconoscono in questo progetto di marketing territoriale che promuove la tipicità e l’identità locale si mettono dunque in “rete” e in “vetrina”, per migliorare la competitività e per dare un contributo alla destinazione turistica dell’ambito. L’obiettivo è quello di riuscire a integrare la rete di Vetrina Toscana con l’attività dell’Ambito per la promozione turistica attraverso la valorizzazione del turismo della tavola. Tanto più che le eccellenze del Mugello, sia sul fronte gastronomico che su quello di vino e birra, sono sempre più riconoscibili e ricercate e bene si abbinano alle bellezze naturalistiche del territorio e al suo ricco patrimonio storico-artistico e architettonico.

La terra mugellana è ricca di eccellenze che valgono una visita e una sosta: non solo il frutto autunnale dei boschi dell’Appennino mugellano, il marrone del Mugello Igp, o il rinomatissimo “tortello di patate”, piatto simbolo della tradizione culinaria mugellana, ma anche la carne e il latte, il vino e la birra artigianale, formaggi e salumi. Prodotti che i ristoranti presenti in “Vetrina Toscana” mettono abitualmente in tavola, con ricette capaci di esaltare i loro sapori e la loro genuinità.

Il progetto prevede anche il coinvolgimento dei dieci Centri commerciali naturali presenti all’interno dell’ambito turistico locale, con l’obiettivo di far partecipare le varie attività economiche, in modo integrato.

Gli attori principali del progetto sono i ristoratori e le botteghe, che promuovono i prodotti e le ricette legate alla tradizione locale. Che saranno, anche, i protagonisti di un evento da organizzare nell’autunno 2023. Per rimanere aggiornati sull’iniziativa visitare i canali social (Facebook ed Instagram) di “Mugello tradizione e qualità in cucina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Primo piano
Meteo

Cielo giallo (e gran caldo) in Toscana: quanto durerà il fenomeno che arriva dal Sahara

di Tommaso Silvi