Il Tirreno

L’aggressione

Francia, attacco in un parco ad Annecy: accoltellati 4 bambini e un adulto

Francia, attacco in un parco ad Annecy: accoltellati 4 bambini e un adulto

Alta Savoia, arrestato un uomo: sarebbe un richiedente asilo siriano. Escluso il movente terrorista

08 giugno 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sei persone, fra cui 4 bambini piccoli, sono state ferite da un individuo armato di coltello in un parco ad Annecy, nella regione dell'Alta Savoia in Francia. Lo ha reso noto la prefettura della città francese, secondo quanto riferisce Bfmtv, dopo che i media avevano riportato un numero più alto di feriti.

I quattro bambini accoltellati hanno un'età compresa fra i 22 mesi i tre anni, scrive il quotidiano locale "Le dauphiné liberé”: si tratta di un maschietto di due anni e la sorellina poco più grande, una bambina di 3 anni di nazionalità britannica e un bambino di 22 mesi di nazionalità tedesca. Quest'ultimo è stato ricoverato a Ginevra, mentre gli altri tre sono ricoverati ad Annecy e Grenoble. Un'altra vittima è un uomo di 70 anni che era seduto una panchina. Due dei bambini feriti e un adulto ferito sono in pericolo di vita.

Un testimone ha filmato il sospetto aggressore, Abdalmasih H, 32 anni. Nel video, diffuso dall’emittente Bfmtv, si vede l’uomo correre con un coltello in mano. L’uomo, un richiedente asilo siriano, è stato arrestato dalla polizia.

Gli agenti gli hanno sparato, colpendolo a più riprese soprattutto alle gambe. L'assalitore "ha iniziato a urlare, si è diretto verso i passeggini e ha iniziato a dare colpi a ripetizione ai piccoli", ha raccontato un testimone. "Quando si è visto circondato dagli agenti, si è diretto verso una coppia e ha accoltellato la persona anziana".

La procura di Annecy ha escluso il movente terrorista. È in corso un'indagine per "tentato omicidio", ha detto la procura in conferenza stampa, sottolineando che l'arrestato non presenta "alcun movente terrorista".

Da quanto emerge inoltre l'aggressore ha urlato per due volte in inglese "nel nome di Gesù Cristo". Lo ha confermato una fonte degli inquirenti a Le Figaro. L'aggressore, che si era qualificato come siriano di religione cristiana al momento di chiedere asilo in Francia, portava una croce al collo al momento dell'arresto.

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana