Il Tirreno

Pisa

Il caso

Pisa, lite dopo un incidente stradale: lo colpisce con un coltello, grave un 36enne


	Il coltello usato dall'aggressore
Il coltello usato dall'aggressore

È successo in via Montanelli: arrestato un quarantenne per tentato omicidio

11 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PISA. La follia dopo un incidente stradale, con un 36enne grave in ospedale e un 40enne arrestato.

Dove è successo

Le volanti della Questura di Pisa sono intervenute in via Montanelli per la presenza di una persona colpita da un colpo di coltello all'addome. All'arrivo della polizia la vittima era ancora riversa a terra con copiose perdite di sangue. La vittima è stata quindi trasportata d'urgenza in ambulanza all'ospedale di Cisanello dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico che ha di stabilizzare la sua condizione.

Cosa è successo

Successivamente gli investigatori specializzati della squadra mobile in pochi minuti sono riusciti a ricostruire la vicenda. La vittima, un italiano di 46 anni, infatti, mentre transitava con la propria auto in compagnia di una amica, si scontra con un uomo in bici. L'incidente stradale culmina con una violenta lite sul ciglio della strada. A lite in corso in aiuto del ciclista il cugino che improvvisamente prende un coltello a serramanico e colpisce al ventre l'automobilista. Il quale, solo grazie alla prontezza di riflessi, riusciva ad evitare che la lama entrasse in profondità nei tessuti lacerando gli organi interni.

L’arresto

L'aggressore è stato quindi raggiungo in casa dove gli agenti hanno trovato i due uomini ancora sporchi di sangue che, dopo iniziali reticenze, hanno confessato il delitto, indicando dove era stato nascosto il coltello. L'uomo, quarantenne, è stato quindi tratto in arresto per il reato di tentato omicidio, conducendo l'uomo in carcere di Pisa. 

Primo piano
La grande festa

Grosseto, quando il rave party è legale: così la Street Parade invade la città. Come funziona, il programma e i divieti per il traffico

di Maurizio Caldarelli