Il Tirreno

Grosseto

Toscana economia
La bella impresa

Il fatturato dell’azienda cresce e ai dipendenti arriva il premio. La maxi commessa all’Onu tra le chiavi del successo


	Federico Guidarelli ad di Noxerior all’interno della fabbrica in via Genova
Federico Guidarelli ad di Noxerior all’interno della fabbrica in via Genova

Grosseto, innovativo accordo a Noxerior: fino a 3.350 euro in più per ogni lavoratore

20 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. L’inflazione non aggredirà il portafoglio dei 35 dipendenti maremmani di Noxerior Novair. Che grazie a un accordo promosso dalla Filctem Cgil, alla fine di questo mese si vedranno accreditare un premio di produzione legato all’incremento di fatturato: fino a 3.350 euro. L’azienda produttrice di generatori di ossigeno e azoto che ha sede in via Genova, infatti, ha chiuso il bilancio 2023 con un fatturato di circa 20 milioni di euro, e il premio di produttività è stato calcolato proprio su una percentuale di questo risultato concordata con il sindacato. «Questo mese, in seguito a un innovativo accordo sottoscritto da Filctem Cgil e azienda nel novembre 2023 - spiega in una nota Fabrizio Dazzi, segretario della categoria dei chimici - i lavoratori dello stabilimento Noxerior di Grosseto si vedranno per la prima volta riconoscere in busta paga un "premio di partecipazione" per aver raggiunto importanti risultati sul piano degli utili aziendali. Premio che per questo primo anno avrà un tetto massimo di 3.350 euro, e sarà graduato in base all’anzianità di servizio dei dipendenti».

L’accordo di partecipazione recentemente approvato dall’assemblea dei lavoratori su proposta della Rsu Filctem Cgil, che sarà valido per un triennio, prevede che una quota degli utili aziendali siano redistribuiti ai lavoratori, tenendo conto della loro diversa anzianità di servizio e verrà erogato anche ai neoassunti nel corso del 2023. Grazie all’intesa tra sindacato e azienda, inoltre, il premio erogato in busta paga avrà una tassazione ridotta al 5 per cento, ma potrà anche essere erogato come "welfare aziendale". Del pacchetto fa parte anche il riconoscimento della quattordicesima mensilità non prevista nel contratto collettivo nazionale di categoria.

Risultati positivi per i lavoratori, tiene a sottolineare Filctem nella sua nota, che si aggiungono a un precedente accordo stipulato lo scorso anno. In base al quale, a fronte dell’impegno straordinario per consegnare all’Onu una grossa commessa di macchinari per l’ossigeno medicale, ha consentito la stabilizzazione di tutti gli addetti a quel momento impiegati con contratti a tempo determinato. «Questa soluzione - sottolinea il segretario provinciale di Filctem Cgil - ci lascia soddisfatti per più di un motivo. Intanto perché i lavoratori sono stati messi per la prima volta nelle condizioni di partecipare agli utili dell’azienda in una logica di corresponsabilizzazione rispetto agli obiettivi di budget. Poi perché già da quest’anno, in un contesto nel quale l’inflazione erode il potere d’acquisto dei lavoratori dipendenti, gli addetti di Noxerior potranno contare su un’integrazione significativa al loro salario, in seguito ai buoni risultati di fatturato dell’azienda maturati nel 2023. Un ulteriore motivo di soddisfazione, infine, dal punto di vista sindacale risiede nel fatto che l’accordo di partecipazione dello scorso novembre ha contenuti davvero innovativi. Che oltre al premio di produttività, riguardano anche il riconoscimento del valore della formazione, la pianificazione di incontri periodici per analizzare i mercati di riferimento, il welfare integrativo».

L’accordo per il premio di partecipazione è una parte importante del contratto integrativo aziendale sul quale Filctem-Cgil sta lavorando già da alcuni anni. «Nel recente passato ha portato al riconoscimento per tutti i dipendenti della quattordicesima mensilità, ivi compresi i nuovi assunti non più penalizzati come in passato. Per questo - conclude Dazzi - mi auguro che i giovani capiscano l’importanza di avere un sindacato che li rappresenti. Nella prospettiva di relazioni industriali positive, inoltre, abbiamo apprezzato la lungimiranza del management aziendale di Noxerior e della capogruppo Novair, che hanno colto l’importanza del coinvolgimento del sindacato e dei dipendenti per la crescita dell’azienda nel suo complesso. Aprendo la strada al raggiungimento di altri importanti risultati, qualificando Noxerior come eccellenza della provincia di Grosseto, per le sue produzioni e per la qualità della contrattazione sindacale».

Primo piano
La grande festa

Grosseto, quando il rave party è legale: così la Street Parade invade la città. Come funziona, il programma e i divieti per il traffico

di Maurizio Caldarelli