Il Tirreno

Prato

Basket

Dragons, il brutto risveglio

di Vezxio Trifoni
Dragons, il brutto risveglio

Davanti ai propri numerosi tifosi che hanno affollato la palestra Toscanini la Sibe Prato perde gara 5 e regala la promozione in serie B all’Amen Arezzo

05 giugno 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Il sogno della serie B svanisce in gara 5. Sba Arezzo espugna la Toscanini 65-50 e così la promozione all’Interregionale del basket va alla squadra amaranto che conquista il posto in paradiso. La Sibe ci ha provato in tutti i modi ma ha commesso troppi errori sia da tre punti che sui tiri liberi. Gli uomini di Benvenuti hanno preso vantaggio nei primi due quarti (42-23 a metà tempo) e poi sono riusciti a mantenere le distanze pur con tanti falli dei loro uomini più forti. La partita inizia in ritardo perché il team aretino arriva alla Toscanini non all’ora concordata per il traffico sull’Autosole. Gli uomini di Pinelli già pronti per le 18 devono rallentare la preparazione e forse questo non va a vantaggio del team di casa. Ed è così perché gli ospiti partono forte e centrano subito un vantaggio importante con diverse bombe da tre. Dall’altra parte i Dragons sembrano imballati e commettono troppi errori. Scappano gli amaranto e il vantaggio arriva a +19. Toia sembra un furetto e la difesa laniera non riesce a fermarlo. Nel terzo quarto c’è la reazione ma non è sufficiente per avvicinare gli avversari. Ancora una media di 1 su 2 dai liberi e pochissime bombe da tre. Arezzo rimane concentrato e Veselinovic sostanzialmente chiude la gara con un un fallo da tre e 3 liberi dentro la retina che danno la serie B agli uomini di Evangelisti che ricordiamo ha giocato senza la guardia Fornara infortunato nel match 4 ad Arezzo. Al termine festeggiano gli amaranto e c’è tanta delusione tra i pratesi che ci hanno provato fino alla fine . «Un plauso ad Arezzo ma voglio ringraziare tutti i ragazzi che hanno fatto un campionato incredibile e non hanno mai mollato dando il massimo anche in questa occasione – dice coach Pinelli – il pubblico meritava la promozione ma credo che far vedere una così bella passione dimostra che abbiamo creato qualcosa di importante. Peccato perché in questa occasione la partenza ha condizionato la sfida e poi ci abbiamo provato ma non siamo stati precisi. Quando ci siamo avvicinati ci ho creduto e ho visto anche i raagzzi provarci ma Toia e Veselinovic hanno centrato il canestro e ci hanno ributtato dietro». Anche Milo Staino capitano dei Dragons è incredulo «Davanti a un pubblico così dispiace davvero non essere riusciti a dargli una grande soddisfazione che meritavamo – dice Staino – siamo partiti male e ogni volta che ci avvicinavamo non riuscivamo ad agganciarli. Bravi loro a tenerci a distanza ma ci è mancato quel quid. Sono davvero arrabbiato perché perdere così fa veramente male tra l’altro dopo essere riusciti a vincere ad Arezzo. Un grazie comunque ai Dragons perché il cuore che ci hanno messo è stato immenso». Dall’altra parte festeggia Arezzo «Voglio fare un grande applauso a Prato ma in questa occasione senza Fornara siamo riusciti a compattarci e a fare un match davvero stellare. Bravi e torniamo ad Arezzo a festeggiare con i nostri 1000 tifosi che mercoledì scorso ci avevano consalati».
 

Primo piano
Meteo

Cielo giallo (e gran caldo) in Toscana: quanto durerà il fenomeno che arriva dal Sahara

di Tommaso Silvi