Il Tirreno

Prato

Calcio toscano dilettanti
Serie D

Il Prato gioca, il Certaldo segna. A decidere il derby è Akammadu

di Vezio Trifoni
Il Prato gioca, il Certaldo segna. A decidere il derby è Akammadu<br type="_moz" />

I biancazzurri attaccano ma sono sterili, padroni di casa decisivi su rigore

23 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





CERTALDO. Allo stadio comunale di Certaldo, a vincere il derby è la squadra di casa grazie al rigore trasformato a cinque minuti dalla fine dall'ex Akammadu. Il Prato esce così senza punti da una trasferta dove ha fatto la partita ma non è stato incisivo e nel finale è stato punito da un contropiede con Balducci che in area tocca l'attaccante del Certaldo che poi è bravo a realizzare la rete che dà tre punti alla formazione di mister Ramerini.

Il Certaldo si è presentato con il 3-5-2 e ben quattro ex: il portiere Fontanelli, il difensore Bassano, il centrocampista Gargiulo e l’attaccante Akammadu che è stato determinante. Al contrario i lanieri, che arrivavano da tre vittorie consecutive, si schierano con il classico 4-3-3 con la quota Limberti nel terzetto offensivo a sinistra al posto di Oliviero. Al 10’ primo squillo del Prato: punizione di Gemignani dalla tre quarti con il colpo di testa di Angeli che sfiora il palo. Al 19’ giocata di Mobilio dal fondo con palla deviata e dal limite poi Trovade calcia alto. Al 23’ ammonito Chiti per fallo su Stickler e prima della mezz'ora discesa di Stickler sulla destra con cross in mezzo dove la girata di testa di Tedesco esce di poco. E' sempre il Prato a tenere il pallino del gioco con il Certaldo che gioca basso e aspetta la ripartenza con i suoi velocisti. Al 38’ palla recuperata da Mobilio che mette in mezzo e dopo una ribattuta ci prova Limberti ma il suo tiro è deviato in angolo. La squadre vanno al riposo sullo 0-0 e per la squadra di casa entra Innocenti al posto di Pagliai. Nei primi 10’ della ripresa il Prato continua la sua pressione ma è sterile e il Certaldo continua a difendersi in maniera perfetta. Al 25’ Marangon conquista una punizione dal limite (Orsucci viene ammonito) e l'attaccante laniero prova il tiro dai 20 metri ma viene respinta dalla barriera. Al 31' entra D'Agostino al posto di Trovade. Nellìultimo quarto d’ora il Prato ha in campo Mobilio, Gori, D’Agostino e Marangon e prova a vincerla; l'ex Gargiulo viene ammonito per fallo su Marangon al 37' ma dopo 3' c'è la rete del Certaldo. Lancio in contropiede per Akammadu che si invola verso la porta difesa da Balducci che nel tentativo di deviare il pallone tocca l'attaccante e nasce il rigore che decide il match.


 

Primo piano
Meteo

Maltempo in Toscana: nuova allerta per pioggia, grandine e mareggiate – Le zone interessate

Le nostre iniziative