Il Tirreno

Livorno

Sanità

Livorno, vaccini contro Covid e influenza: punto Asl al distretto di Salviano

Livorno, vaccini contro Covid e influenza: punto Asl al distretto di Salviano<br type="_moz" />

Le prenotazioni sono già aperte, somministrazioni al via da lunedì 2 ottobre. In provincia i centri in cui è possibile prenotare la vaccinazione sono tre

27 settembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO Vaccini contro Covid e influenza, via alle prenotazioni: ecco le sedi dei punti vaccinali dell’Asl in provincia di Livorno e alcune notizie su tempi e modi della campagna vaccinale. «È arrivata la conferma sulla consegna del primo quantitativo di 34. 500 dosi di vaccino anti Covid-19 e ripartiranno quindi da lunedì 2 ottobre le vaccinazioni nei centri vaccinali delle aziende sanitarie». Lo comunica la Regione Toscana in una nota. Da Firenze fanno poi sapere che «potranno accedere i soggetti ad elevata fragilità, adulti o minori che siano (da 6 mesi a 59 anni), i quali possono prenotarsi tramite il portale regionale https: //prenotavaccino. sanita. toscana. it a partire dalle 14,30 di ieri. Assieme al vaccino Covid, a chi interessato sarà offerta anche la vaccinazione antinfluenzale».

Tre centri prenotazione

In provincia di Livorno i centri Asl in cui è possibile prenotare la vaccinazione sono tre e si trovano al centro sociosanitario est di Livorno (in via Impastato 8), all’ospedale di Cecina (in via Montanara 52b), all’ospedale di Piombino (in via Forlanini 24).

La nota della Regione Toscana prosegue spiegando che «il 2 ottobre prenderà il via pure la vaccinazione degli ospiti delle Rsa ai quali, assieme al vaccino Covid, sarà somministrato il vaccino antinfluenzale ad alte dosi. Saranno i medici di medicina generale ad occuparsene, assieme al personale delle aziende sanitarie territoriali».

«Dal 12 ottobre – prosegue la nota – si potranno vaccinare nei centri vaccinali delle aziende sanitarie, contro il Covid-19 e contro l’influenza, gli operatori sanitari e sociosanitari delle strutture pubbliche e private. Anche le donne in gravidanza si potranno vaccinare a partire dalla stessa data. In entrambi i casi la prenotazione si effettua dal portale regionale».

Inizierà invece il 16 ottobre la somministrazione dei vaccini da parte dei medici di medicina generale e riguarderà tutti gli assistiti con almeno sessanta anni di età o che rientrano nell’elenco dei soggetti a cui il ministero ha raccomandato la vaccinazione: anche a loro sarà offerto vaccino antinfluenzale e vaccino contro il Covid-19. Tuttavia per chi vorrà procedere alla vaccinazione in uno dei centri Asl potrà comunque prenotarsi sul portale regionale.

«L’obiettivo delle campagne vaccinali – ricorda la Regione Toscana nella sua nota – è quello di prevenire la mortalità, le ospedalizzazioni e le forme gravi di malattia nelle persone anziane e con elevata fragilità, oltre a proteggere le donne in gravidanza e gli operatori sanitari. Sulla base di questi presupposti sono stati individuati i gruppi a cui la vaccinazione è raccomandata e offerta attivamente e gratuitamente».

La Regione Toscana conclude così la sua comunicazione: «Per la vaccinazione contro il Covid-19 verrà utilizzata una nuova ed aggiornata formulazione di vaccini a mRNA e proteici, disponibile a partire dalla fine del mese di settembre e che potrà essere utilizzato come dose di richiamo o come ciclo primario, anche assieme al vaccino antinfluenzale».l

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Trasporti

Treni, guasto sulla linea ferroviaria a Firenze: ritardi e cancellazioni